A+ A A-

Viaggi in Italia

Amo i tuoi mari splendidi e le tue Alpi sublimi, amo i tuoi monumenti solenni e le tue memorie immortali; amo la tua gloria e la tua bellezza.Edmondo De Amicis

II viaggio è la metafora principale dell'esplorazione. Nella maggior parte dei casi è la sua condizione. Si compie un viaggio per raggiungere un luogo e conoscerlo, per superare la propria condizione, trascendere lo spazio e percorrere il tempo.

 

La lettura continua.......

 

Editoriale "Rivista del Trekking" - numero 227 Luglio 2009, a cura del Direttore Responsabile Michele Dalla Palma

".....assolutamente vero che la vacanza "a pacchetto" - in destinazioni dai nomi fantasiosi e dal fascino esotico - costa spesso lo stesso prezzo (in alcuni casi addirittura meno) di un periodo di soggiorno nelle nostre località di mare, di montagna, in collina o sulle rive dei nostri stupendi laghi.

Ma, permettetemi l'opinione derivata (e condivisa da GET...inviaggioconric) da almeno trent'anni di vagabondaggi nelle regioni più lontane del pianeta, la differenza c'e'.

Ed è senza dubbio a favore della vacanza "nostrana"!

Assolutamente vero che l'avventura esotica, se gestita con la filosofia e l'attenzione del "viaggiatore", offre spunti grandiosi per valutare i sensi profondi del vivere, ma in questo caso, sempre rimanendo nella valutazione economica, i costi sono ben diversi da quelli proposti dai porgitori di "turismo in scatola", qual è spesso la "vacanza tutto incluso".

Caratterizzata dalla famigerata "cucina internazionale" che si risolve in pietanze povere dal punto di vista nutrizionale, banali sotto il profilo del gusto ma in compenso micidiali dal punto di vista della salute alimentare. Gli immancabili "macaroni" e "lasagna" propinati, freddi e mischiati con i gusti più improbabili, sulle tavole dei villaggi-vacanza in riva agli oceani nelle pause dall'assedio degli incontenibili "animatori", tra un gioco di socetà e una simulazione del Grande Fratello, hanno ben poco del gusto e del profumo che si può rubare in una qualsiasi trattoria dell'Appennino. Assieme alle atmosfere che solo il nostro mondo rurale e contadino ancora possiede. Sicuramente assaggiare la gastronomia tipica delle nostre regioni costa qualcosa in più del buffet ipercalorico di hotel e navi da crociera, ma volete mettere la differenza?

Percepire, dietro ogni sfumatura del gusto, le suggestioni antiche delle valli alpine, la rotondità della campagna, la raffinatezza dell'universo collinare, non ha prezzo. Però spesso costa molto meno di quello che si potrebbe pensare, e dietro ad ogni piatto, senza costi aggiunti che sono la trappola del "tutto incluso", si possono scoprire segreti antichi e storie a cui, tutti, almeno un pò, apparteniamo.

Ecco perchè sciegliere di conoscere il nostro paese oltre i veli delle apparenze e della pubblicità......"

 

Editoriale "Bell'Italia" - numero 279 Luglio 2009, a cura del Direttore Responsabile Emanuela Rosa-Clot

"Il genio italiano e l'italiano un pò distratto"

"Qual è l'identità italiana?............rubiamo le parole alla giornalista Marcelle Padovani che, presentando il numero speciale del settimanale francese Le nouvel Observateur , dedicata a " Il genio d'Italia", scrive: «Allo staniero che visiti l'Italia per più di 15 giorni, balza immediatamente all'occhio che in materia di identità manca agli abitanti della Penisola un'idea di appartenenza comune, una sorta di cultura patriottica.....Ciò che sorprenderà il viaggiatore è lo scetticismo spesso ostentato di fronte allo straordinario patrimonio artistico nazionale».

Amara constatazione, spesso condivisa da quanti percorrono il Bel Paese alla scoperta dei suoi tesori, a quanti si battono per la salvaguardia di un paesaggio, di una piccola chiesa, dimenticata dove è custodito un affresco, di un borgo rimasto senza abitanti............. "

Abbiamo voluto cominciare questa pagina con i redazionali di due importanti mensili italiani, in quanto GET...inviaggioconric difatto è in linea con il loro pensiero, pensiero condiviso ormai da tantissimi italiani. Ma sempre pochi.


La promozione del turismo culturale e' un modo per sostenere i piccoli comuni, valorizzarne le bellezze monumentali e paesaggistiche e difendere il loro ruolo di presidio di territori che spesso rischiano lo spopolamento e l'abbandono.

Da sempre il programma delle attività escursionistiche GET...inviaggioconric (che, ricordiamo, è l'ultima realtà nata dopo un'esperienza di trent'anni di escursioni su tutto il territorio italiano) propone al 90% viaggi ed esplorazioni sul territorio nazionale, e soprattutto in quei paesi, quelle valli, quei torrenti, quelle grotte, quei monti che, anche per mancanza di sufficiente promozione turistica, sono snobbati dai viaggiatori (da un certo punto di vista "per fortuna"). Relegati come sono ad appartenere a quella che "amorevolmente" è definita " Italia minore" per cui non degna di essere esplorata.

Mozzagrogna, Settefrati di Canneto, San Giovanni Incarico, Siderno Superiore, Bibbiena,

Biasca, Courgnè, San Demetrio ne' Vestini, Telese, Guardiaregia, Carpegna, Castelpetroso, Santo Stefano in Aspromonte, Guiglia, Biassa, Borzonasco, e potremmo continuare per intere pagine. Questi sono solo alcuni dei luoghi visitati in tanti anni di escursionismo "italico". Ognuno con le sue realtà storiche, paesaggistiche, culturali e perchè no gastronomiche.Ognuno baricentro di piccolissime subregioni, che compongono il complessissimo mosaico paesaggistico italiano.

Ed è per la conoscenza di queste realtà che GET... inviaggioconric da anni si batte, scontrandosi molto spesso con gli irriducibili "xenofili", i quali, giustificandosi, dicono: quando non potrò più fare viaggi lontani allora mi dedicherò a visitare l'Italia (impegno che puntualmente non sarà mai mantenuto).

Noi siamo più che convinti che gli italiani abbiano il "dovere morale" di dedicare almeno una settimana delle proprie vacanze annuali alla conoscenza di quello che, da tutti, (tranne che dagli stessi italiani) è considerato il più bel paese del mondo.

 

PROSSIMA ESCURSIONE

PROGRAMMA ANNUALE

339220
Copyright © 2013 In viaggio con Ric | Powered by Mari Del Pizzo